5 simboli yoga principali e loro significato

Lo yoga proviene da una ricca tradizione culturale che affonda le sue radici indietro di migliaia di anni. Come tale, impiega una serie di simboli, metafore e dispositivi che fanno risalire le loro origini alle pratiche mitologiche e religiose dell'antica India.

Sebbene non sia necessario comprendere il suo contesto culturale originale per praticare lo Yoga, esplorare i simboli dello Yoga può aiutare ad arricchire la tua esperienza immergendoti in un ricco arazzo di immagini che funge da metafora del viaggio spirituale.

Circondarti di simboli positivi può essere un dispositivo incredibilmente potente per produrre un'atmosfera di devozione e riverenza e servire da promemoria per concentrarti sulla tua pratica.

Alcuni di questi simboli sono immagini di divinità ed eroi del pantheon indù e alcuni di essi sono semplici oggetti comuni nella vita religiosa indiana.

Tuttavia, inizieremo la nostra indagine sui simboli dello Yoga con la singola metafora più onnipresente, non solo in tutto lo Yoga, ma in tutta la vita spirituale e filosofica indiana.

Om

Si dice che il suono Om rappresenti il ​​suono primordiale dell'universo stesso.

Quando cantato, il suono ha tre sillabe che corrispondono al Trimurti, i tre dèi principali della mitologia indù, o, in alternativa, i tre aspetti del principio divino nella filosofia indù.

simbolo di yoga om

Queste sillabe sono A, Ue M.

La sillaba A, corrisponde a Brahma, il dio o principio della creazione.

La sillaba U, corrisponde Vishnu, il sostenitore della vita o il principio di conservazione e ordine.

La sillaba M, corrisponde Shiva, il dio o principio di distruzione.

Cantare Om si dice che contenga un potere speciale per purificare la mente e attirare l'attenzione verso l'interno concentrandosi su ciò che è più essenziale, più basilare, della nostra esperienza incarnata.

Om ha il suo carattere speciale nella lingua sanscrita che è essa stessa un potente simbolo che si vede ovunque nel mondo dello yoga.

Il simbolo contiene quattro parti che si dice ciascuna rappresentino un aspetto della coscienza umana.

La curva inferiore rappresenta lo stato di veglia.

La curva centrale rappresenta lo stato del sogno.

La curva superiore rappresenta lo stato del sonno profondo.

Il punto nella parte superiore del simbolo rappresenta uno stato chiamato turia, che è lo stato trascendente in cui si percepisce la propria unità ultima con il resto dell'esistenza.

La forma a mezzaluna sotto il punto rappresenta maya o l'illusione del mondo materiale che crea la distinzione tra se stessi e gli altri. Questo è visto come un confine che bisogna attraversare per raggiungere questo stato di Turiya.

Perline di mala

Le collane di perline che si vedono intorno al collo di così tanti appassionati di yoga non sono solo accessori di moda esotici. In realtà hanno uno scopo importante in alcuni tipi di pratica yogica.

Le perle vengono utilizzate durante l'esecuzione Giappone, o la ripetizione di mantra come una forma di meditazione. Ogni tallone è tenuto per una ripetizione del mantra e quando il mantra è finito, il praticante passa al tallone successivo e ripete il mantra nuovamente.

mano di simbolo di perle di mala
Fonte: unsplash.com

Ogni valigia contiene un gran numero di perline. Tradizionalmente, 108 di loro.

Il numero 108 detiene un significato spirituale nello yoga e nell'induismo.

Ci sono 108 pita, o importanti siti sacri, in India, 108 nomi di dio, 108 Upanishad, i testi tradizionali della filosofia indiana, 108 punti di pressione nella medicina tradizionale indiana.

La lingua sanscrita ha 54 caratteri ciascuno con 2 forme, per un totale di 108.

Ganesha

La figura comunemente vista del corpo di un uomo con la testa di un elefante è Ganesha, una divinità popolare nel pantheon indù.

Ci sono molte storie diverse di Ganesha che lo attribuiscono a origini diverse, ma di solito è raffigurato come il figlio del dio Shiva e il suo consorte Parvati. In una storia di origine comune, Shiva decapita suo figlio in caso di identità errata e sostituisce la sua testa con quella di Airavata, il destriero dell'elefante del dio Indra, che offre la testa per devozione Shiva.

nomi di simboli yoga

Ganesha è comunemente visto come la rimozione di ostacoli e si ritiene che adorarlo porti prosperità e successo, ma gli ostacoli in questione non sono solo ostacoli fisici ma anche spirituali. Questo è il motivo per cui statue e immagini di Ganesha sono così comuni negli studi di yoga.

Nataraja

L'immagine di un dio che danza in cima a un demone in un cerchio di fuoco che regge un tamburo e un serpente è una rappresentazione comunemente vista di Shiva, il dio del tempo, della distruzione e del cambiamento.

In questa immagine emozionante, Shiva è ritratto mentre danza Tandava, la danza sacra che annuncia la creazione e la distruzione dell'universo. Ha lo scopo di simboleggiare il gioco divino che è la vita e ispirare il devoto ad assumere un atteggiamento gioioso e creativo nei confronti dell'esistenza.

Potrebbe sembrare strano che un dio della distruzione sia visto come un oggetto di amore e devozione, ma nella filosofia indù, il mondo che distrugge è il mondo illusorio di maya ciò distrae lo yogi dall'apprezzare la sua vera natura. Quello dell'unione con il divino.

Loto

Il fiore di loto è un simbolo importante in molte tradizioni orientali.

La stessa pianta di loto tende a crescere in acque paludose e fangose. Produce un bellissimo fiore che si trova appena sopra l'acqua e generalmente rimane intatto dalle acque torbide da cui è emerso. In questo modo, simboleggia la possibilità del risveglio spirituale, che uno può emergere dal loro mondo di sofferenza e illusione nell'aria chiara e nella bellezza della beatitudine trascendente.

Una delle cose che il fiore di loto è usato per simboleggiare è la chakra, o centri energetici situati nel corpo sottile. Ognuno di chakra è visto come un veicolo per raggiungere il progresso spirituale e culminano nella "corona" dai mille petali chakra che emerge dalla cima della testa come il loto dallo stagno.

simbolo del fiore di loto
Fonte: unsplash.com

Si pensa che se si è in grado di sviluppare una consapevolezza della propria corona chakra acquisiranno la capacità di percepire il mondo al di fuori dei limiti del proprio corpo e trascendere gli stati ordinari della coscienza umana.

I simboli dello yoga sono ricchi di significato spirituale.

Abbiamo solo graffiato la superficie qui.

Uno dei principali vantaggi dello studio dello yoga in India è che sei in grado di apprezzare la pratica nel suo contesto culturale originale. La ricchezza della storia, della mitologia e della filosofia che hanno dato origine agli ideali di unione divina che lo yoga rappresenta è ancora presente in India.

Noi offriamo Ritiri di yoga multi-stile e corsi di formazione per insegnanti in India che ti preparerà con tutti gli strumenti di cui hai bisogno per una vita di pratica nutriente e illuminante.

Iscriviti oggi!

Meera Watt
Meera Watts è la proprietaria e fondatrice del Siddhi Yoga. È conosciuta in tutto il mondo per la sua leadership di pensiero nel settore del benessere ed è stata anche riconosciuta come una delle 20 migliori blogger internazionali di yoga. I suoi scritti sulla salute olistica sono apparsi su Elephant Journal, CureJoy, FunTimesGuide, OMtimes e altre riviste internazionali. Meera è un'insegnante di yoga e terapista yoga, anche se ora si concentra principalmente sulla guida del Siddhi Yoga, sul blog e sul trascorrere del tempo con la sua famiglia a Singapore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Hai una domanda? Contattaci subito!