fbpx

Come aprire e guarire un chakra del terzo occhio squilibrato

Chakra del terzo occhio squilibrato

In questo articolo, impareremo i sintomi e le pratiche su come aprire e guarire un chakra del terzo occhio squilibrato.

Introduzione


I Chakra sono un antico sistema indù di vortici energetici presenti all'interno del nostro corpo. Sebbene i chakra non siano di materia fisica, accumulano energia vicino a importanti organi e ghiandole del corpo umano.

Ne abbiamo tanti quanto 114 chakra nei nostri corpi, tuttavia i sette principali sono sufficienti per mantenere e prendersi cura della nostra salute e del nostro benessere generale.

Il Il Chakra del Terzo Occhio è il settimo nel sistema ed è situato tra le sopracciglia e il centro della nostra testa. Il chakra del terzo occhio è responsabile della nostra intuizione, coscienza e consapevolezza. Il suo nome sanscrito originale, Ajna Chakra, può essere tradotto come "la sede della coscienza.” Qui, iniziamo a definire i nostri veri sé.

Di seguito esamineremo i sintomi di un blocco o iperattività Ajna Chakra e condividi alcune conoscenze approfondite sull'equilibrio e sul lavoro con questa ruota energetica.

Sintomi di blocco del chakra del terzo occhio

A chakra del terzo occhio bloccato si dimostrerà con un debole senso di sé e una mancanza di intuizione e insicurezza della tua verità. Per sapere se hai a che fare con un chakra del terzo occhio bloccato, passa attraverso le domande elencate di seguito:

  • Sono sicuro e fiducioso nelle mie decisioni?
  • Sono attento e consapevole di ciò che mi circonda?
  • Sto ascoltando i segnali che il mio corpo e le mie emozioni mi stanno inviando?
  • Penso in modo chiaro e aperto?
  • È facile per me accettare il cambiamento?
  • Vedo spesso l'immagine più grande?
  • Posso percepire e sentire ciò che voglio o di cui ho bisogno durante il giorno?
  • Ti sembra che tutto mi arrivi facilmente e con calma?

Se hai risposto NO alla maggior parte delle domande precedenti, potresti avere a che fare con un utente bloccato Ajna Chakra.

Sintomi di squilibrio del chakra del terzo occhio

Lo squilibrio del chakra del terzo occhio può manifestarsi come energia ipoattiva o iperattiva. In entrambi i casi, ogni giorno avremo a che fare con difficoltà di funzionamento per motivi diversi.

An poco attivo o bloccato Ajna Chakra si presenterà con una mancanza di apertura alla crescita e al cambiamento e una mancanza di intuizione e comprensione di sé.

sintomi del chakra del terzo occhio

I sintomi generali di un bloccato Ajna Chakra includono:

  • Mancanza di sicurezza nel processo decisionale.
  • Debole senso dell'intuizione.
  • Difficoltà nel sapere cosa vuoi e senti.
  • Non imparare dagli errori.
  • Un atteggiamento di mentalità chiusa.
  • Mancanza di apertura al cambiamento e alle domande.

I sintomi emotivi di un chakra del terzo occhio squilibrato includono:

  • Mi sento confuso.
  • Sentimenti misti.
  • Paura e dubbio sul proprio scopo.
  • Sentirsi insicuri.
  • Sentirsi impotenti.
  • Mettersi sempre per ultimi.
  • Non notare o non riconoscere le tue emozioni.

I sintomi fisici di un chakra del terzo occhio bloccato includono:

  • Emicrania
  • Naso e seno ostruiti
  • Visione poco chiara
  • Problemi di sonno
  • Nightmares
  • Debole senso dell'equilibrio fisico

Come aprire il chakra del terzo occhio

L'apertura del Chakra del Terzo Occhio dovrebbe essere presa sul serio e non saltata dentro senza radicarsi e connettersi agli altri sei chakra. Si dice che nessun Chakra è dominante sull'altro, ma sono interconnessi, quindi è importante trattare il sistema nel suo insieme.

All'apertura di Ajna Chakra, è fondamentale preparare un equilibrio fisico ed emotivo costante con pratiche regolari di cura di sé e autoconsapevolezza come hatha yoga, radicamento, incarnazione, consapevolezza emotiva e meditazione.

Se decidi di concentrarti più intensamente sul settimo chakra senza tali preparativi, potresti avere difficoltà a mantenere la tua salute fisica e mentale in un luogo sicuro e stabile.

Questo è il motivo per cui consigliamo vivamente di aprire il Chakra del Terzo Occhio solo dopo aver lavorato su un corretto senso di sé, aver praticato in modo disciplinato e sentirsi pronti ad immergersi più in profondità nei regni della coscienza.

Suggerimenti per la guarigione Ajna Chakra

Quando senti che è il momento di guarire il Chakra del Terzo Occhio, ne troverai molti pratiche spirituali e yogiche da seguire.

Invita al cambiamento e ad un atteggiamento di mentalità aperta

Il chakra del terzo occhio sboccia quando sei aperto alla trasformazione e accogli tutte le possibilità nella tua vita. Diventare più consapevoli e accettare diverse realtà, punti di vista e opinioni può essere una pratica iniziale per guarire il tuo Ajna Chakra.

Esercitati ad essere onesto con te stesso e con gli altri

Essere onesti con te stesso e con gli altri è un segno che il tuo Ajna Chakra si sta equilibrando. Esercitati ad ascoltare le tue emozioni, nota come si sente il tuo corpo in determinate situazioni e conversazioni e permettigli di guidare la tua intuizione.

Diventa più radicato

Come abbiamo accennato prima, è molto importante concentrarsi sulla consapevolezza e sul radicamento quando ci si avvicina al settimo chakra. Praticare asana e kriya yoga (posture e movimento) insieme a respirazione pranayama può aiutarti a sentirti forte e stabile per esplorare in sicurezza la coscienza più profonda in seguito.

Aumenta la tua esposizione alla luce solare

La luce è l'elemento connesso al Chakra del Terzo Occhio; pertanto, si consiglia di assumerne di più attraverso la natura. Fare passeggiate sotto il sole, lasciando che ti riscaldi il viso e la fronte (evita di esagerare!), è un buon modo per invitare alla guarigione Ajna Chakra.
Si consiglia di prendere la luce del sole nelle ore mattutine quando è più calma e non troppo aggressiva sulla pelle.

Aggiungi determinati alimenti alla tua dieta

La nutrizione è un elemento vitale nel sostenere e guarire il sistema dei chakra. Per il chakra del terzo occhio, prova a incorporare più alimenti elencati di seguito:

  • Date
  • mirtilli
  • More
  • fichi
  • Lenticchie
  • Cavolo Viola
  • semi di Chia
  • prugne

Pratica il canto e la meditazione di Om

Uno dei modi più efficienti e potenti per curare il tuo Ajna è farlo intraprendere la meditazione regolare e pratiche di canto Om. Connettendoti e sentendo lo spazio dentro di te, creerai lentamente una connessione con una coscienza più profonda, il tuo Vero Sé.

Il canto di Om è anche un ottimo modo per stimolare le vibrazioni e il flusso sanguigno nella zona della testa e dei seni, che si collegano fortemente al Chakra del Terzo Occhio.

Sintomi del chakra del terzo occhio iperattivo

Il chakra del terzo occhio, responsabile del regno spirituale e non materiale, può essere difficile da sperimentare e gestire quando le sue energie sono iperattive. Come con un chakra poco attivo, l'iperattività è un problema serio da esaminare.

A cominciare dal proprio corpo. Quando si ha a che fare con un iperattivo Ajna Chakra, potresti trovare difficile connetterti al mondo materiale e fisico. Una mancanza di connessione con la tua identità, non concentrarti sui bisogni fisici del tuo corpo e un senso di costante cambiamento e fluttuazione nella realtà piuttosto che trovarti fermo e sicuro sono segni che il tuo Ajna Chakra ha bisogno di più messa a terra.

Per radicamento intendiamo concentrarci sui chakra inferiori in modo più consapevole e con cura. Guardando con più attenzione il Chakra della Radice, il Muladhara Chakra, per tornare al tuo centro e ritrovare il tuo senso di radicamento e stabilità.

Quando il Ajna Chakra è equilibrato, puoi prendere decisioni calme e sicure senza essere attaccato a nessun risultato o risultato particolare. Accetterai e imparerai da ogni situazione della tua vita, attraversandole con un alto senso di fiducia e pace interiore.

I sintomi mentali di un chakra del terzo occhio iperattivo includono:

  • Sentirsi sopraffatto
  • Mente annebbiata e difficoltà a pensare con chiarezza
  • Ansia
  • Pensieri lontani dal tuo sé individuale
  • Allucinazioni
  • Derealizzazione
  • Attacchi di panico
  • Depressione
  • Miglioramento dell’insonnia
  • Deliri
  • Mancanza di significato e struttura nella vita
  • Spesso spostando e cambiando identità
  • Costantemente osservando e giudicando l'ambiente circostante

I sintomi fisici di un chakra del terzo occhio iperattivo includono:

  • Mal di testa e emicranie
  • Problemi con la vista
  • Vertigini e nausea
  • Problemi del seno
  • Allergie
  • Scarso appetito o eccesso di cibo

Come puoi vedere, un iperattivo Ajna Chakra si dimostrerà molto chiaramente nella nostra condizione mentale e fisica. Spesso, il modo migliore per rimettersi in carreggiata con l'equilibrio delle energie all'interno del settimo chakra è cercare un aiuto professionale.

Per cominciare, è bene iniziare regolari esercizi di autoradicamento, concentrandosi sul primo e sul secondo chakra, il Muladhara e la Svadhisthana Chakra. Diventare più consapevoli del corpo fisico e del mondo materiale ti aiuterà a connetterti al momento presente e alla realtà. Notare e accettare il corpo come la prima cosa di cui hai bisogno sosterrà il tuo viaggio successivo nell'esplorazione dei regni più profondi della coscienza e della spiritualità.

La linea di fondo

Il sistema dei chakra è fortemente collegato e influenzerà costantemente il modo in cui vediamo noi stessi, il mondo che ci circonda e la vita stessa. Il chakra del terzo occhio è un vortice di energia molto importante e potente che ti aiuta a ottenere un pensiero chiaro e veritiero e un senso di conoscenza intuitiva, che ti condurrà attraverso la vita senza paura. Equilibrare e guarire il Ajna Chakra sarà fortemente connesso alle altre parti del sistema dei chakra e ti consigliamo vivamente di saperne di più quando inizi questo viaggio. Se desideri accedere a un insegnamento ben preparato e strutturato sull'intero sistema dei chakra, ti invitiamo a partecipare al nostro corso online, 'Comprendere il Chakra. '

certificazione siddhi yoga chakra
Harshitaa Sharma
La signora Sharma è un'insegnante consapevole, scrittrice, yoga, consapevolezza e meditazione quantistica. Sin dalla tenera età, ha avuto un vivo interesse per la spiritualità, la letteratura dei santi e lo sviluppo sociale ed è stata profondamente influenzata da maestri come Paramhansa Yogananda, Ramana Maharishi, Sri Poonja Ji e Yogi Bhajan.

Contattaci

  • Questo campo è per scopi di convalida e deve essere lasciato invariato.

Contatto su WhatsApp