Kapalabhati (soffio di fuoco)

Come fare, vantaggi e precauzioni

kapalabhati o soffio di fuoco

Tutto quello che devi sapere su questa tecnica di respirazione energizzante Kapalabhati o anche conosciuto come Respiro di Fuoco.

La traduzione diretta del classico Pranayama per l'esame Kapalabhati è in realtà "Respiro splendente". Tuttavia, nella maggior parte dei circoli di yoga, è diventato noto più comunemente come Respiro di fuoco.

Questo esercizio di respirazione tonificante energizza il corpo e porta una grande quantità di flusso sanguigno, calore e sottile pranico energia nella regione addominale, stimolando i sistemi digestivo, circolatorio e riproduttivo.

È uno dei classici kriya o tecniche di purificazione dell'Hatha Yoga, ed è referenziato in entrambi i Hatha Yoga Pradipika e Gheranda Samita, i due testi che costituiscono la base della pratica yoga più moderna.

Va notato che diverse scuole di Yoga insegnano tecniche leggermente diverse e alcune possono distinguerle Kapalabhati e Soffio di fuoco. Tuttavia, entrambi sono sempre una variazione della tecnica descritta di seguito.

In questo articolo, tratteremo le basi di Kapalabhati Pranayama, nonché alcune precauzioni e modifiche. Andremo quindi a delineare i nostri primi dieci benefici di questo potente kriya.

Precauzioni/controindicazioni di Kapalabhati Pranayama

Prima di iniziare, è importante delineare alcune precauzioni da tenere presenti prima di intraprendere a Kapalabhati pratica.

1. Respiro di fuoco comporta un vigoroso rigonfiamento dell'addome. Per questo motivo è importante che questo esercizio di respirazione venga eseguito a stomaco vuoto, preferibilmente nelle ore mattutine.

2. Chiunque abbia problemi respiratori, circolatori, spinali o di ipertensione dovrebbe consultare un medico prima di intraprendere qualsiasi pratica yoga intensiva e dovrebbe farlo sotto la guida diretta di un istruttore qualificato.

3. Kapalabhati non è appropriato per le donne in gravidanza.

4. È importante notare che Kapalabhati, come pratica di respirazione veloce, non è un completo autonomo Pranayama la pratica. È pensato per essere combinato con pratiche di respirazione che rallentano il respiro per ricevere il pieno beneficio di un completo Pranayama pratica e mitiga eventuali effetti collaterali.

5. Tutti gli esercizi di Pranayama devono essere appresi e padroneggiati gradualmente. Sii paziente e non spingere troppo. Se in qualsiasi momento ti viene la testa leggera o la nausea, se ti sembra di respirare senza fiato, o se per qualsiasi motivo la respirazione diventa affannosa o scomoda, fermati immediatamente e sdraiati sulla schiena.

Attendi che il tuo equilibrio torni alla normalità e riprova a un ritmo più rilassato. Se le difficoltà persistono, cerca la guida diretta di un insegnante esperto.

Come fare Kapalabhati o Soffio di fuoco

1. Trova una posizione di meditazione seduta comoda con la schiena dritta e le spalle rilassate. Potrebbe essere una buona idea sedersi su un cuscino se c'è qualche tensione nei fianchi. Prenditi un momento per attirare la tua attenzione sul tuo respiro. Rallentare la respirazione a un ritmo confortevole con l'inspirazione all'incirca della stessa durata dell'espirazione.

2. Fai una profonda inspirazione, quindi espira completamente. Alla successiva inspirazione, inspira solo a metà circa.

3. Inizia Kapalabhati. in Kapalabhati, il respiro viene espirato rapidamente mediante un vigoroso, intenzionale prelievo nell'addome. L'inalazione può avvenire naturalmente, poiché i muscoli dell'addome si rilasciano. All'inizio, un praticante sarà probabilmente in grado di farlo comodamente solo per 30 o 40 respiri, anche se con una pratica persistente, la maggior parte delle persone sarà in grado di sostenerlo comodamente per diversi minuti alla volta.

4. Al termine di questo round di Kapalabhati, espira completamente. Alla fine dell'espirazione, trattieni il respiro finché è comodo. Inspira profondamente e trattieni il respiro di nuovo, solo finché ti senti a tuo agio. Dopo l'espirazione, riportare la respirazione alla normalità — ripetere i passaggi 2 – 4 a seconda dei casi.

La velocità e la lunghezza di a Kapalabhati la pratica è una questione abbastanza personale. Tuttavia, in generale, la maggior parte delle persone scoprirà che è più comodo iniziare lentamente e accelerare gradualmente il ritmo del respiro.

Si consiglia di iniziare con sessioni brevi della durata di uno o due minuti, comprendendo forse due o tre round della tecnica sopra delineata e aumentare gradualmente la durata sia del round che della sessione stessa man mano che acquisisci maggiore competenza.

Poiché sei in grado di sostenere una sessione più lunga di Kapalabhati, si consiglia generalmente di interrompere la pratica con una regolare ritenzione del respiro per bilanciare i livelli di anidride carbonica nel sangue. È una buona idea cercare un insegnante esperto a questo punto per aiutare a chiarire i dettagli e adattare la pratica alle proprie esigenze.

10 principali vantaggi di Kapalabhati o Soffio di fuoco

C'è un crescente corpo di prove scientifiche che mostrano i benefici di Kapalabhati e relativo Pranayama tecniche. Tuttavia, c'è ancora molto lavoro da fare per comprendere appieno i meccanismi biologici di questi benefici. Puoi leggere una recensione accademica di alcuni di questi studi scientifici per saperne di più, clicca qui.

Alcuni dei vantaggi più sottili di Pranayama sono di natura soggettiva o spirituale difficile da quantificare. La prova di questi è confermata dalle esperienze individuali dei praticanti, quindi ti incoraggiamo a esplorarle e testarne tu stesso la validità.

1. Stimola la digestione e allevia un lieve disagio gastrico

kapalbhati

Il rapido movimento della regione addominale in Kapalabhati è stato a lungo pensato per alimentare il fuoco digestivo e migliorare la velocità e l'efficienza della digestione. I praticanti di lunga data generalmente sperimentano anche sollievo da forme lievi di mal di stomaco o nausea attraverso la pratica di Kapalabhati. È diventato molto popolare tra quegli studenti occidentali di yoga che si sono recati in India per praticare come rimedio ad alcuni dei disturbi digestivi che possono verificarsi durante questo tipo di viaggio.

2. Migliora il funzionamento cognitivo

Pranayama, in generale, ha dimostrato di migliorare la maggior parte delle forme di funzionamento cognitivo. Kapalabhati è stato specificamente dimostrato che aumenta l'attività in tre tipi di onde cerebrali: Beta, Alpha e Theta. Si ritiene generalmente che le onde beta siano correlate alla concentrazione e al pensiero critico.

3. Migliora il rilassamento

yoga alito di fuoco

L'aumento dell'attività di Alpha Wave causato da Kapalabhati è generalmente pensato per aumentare il rilassamento e aiutarci a colmare il divario tra la nostra mente pensante cosciente e il nostro subconscio.

4. Migliora la creatività

Si ritiene spesso che le onde Theta siano associate allo stato di sogno, sebbene la loro presenza nella vita di veglia sia spesso legata alla creatività, all'intuizione e al pensiero laterale. Kapalabhati ha dimostrato di aumentare queste onde.

5. Migliora la funzione respiratoria

respiro kapalabhati

I movimenti addominali ripetitivi di Kapalabhati aiutano a rafforzare e tonificare i muscoli primari della respirazione diaframmatica. Non solo il diaframma stesso, ma anche il retto addominale e i muscoli obliqui dell'addome.

6. Può ridurre la pressione sanguigna

È generalmente suggerito che i pazienti con grave ipertensione cronica evitino Kapalabhati. Tuttavia, può essere utile, nel contesto di un completo Pranayama pratica che comprende anche la respirazione lenta, per abbassare la pressione sanguigna nelle persone con casi di ipertensione lieve.

7. Risveglia e rinvigorisce il corpo

Uno degli effetti più semplici ed evidenti di Kapalabhati è che è altamente energizzante. Se fatto al mattino presto, può essere un ottimo modo per iniziare la giornata. Come una tazza di caffè, solo più sano!

8. Produce uno stato meditativo

kapalbhati pranayama

Forse l'effetto più importante di Kapalabhati da un punto di vista yogico è che aiuta a portare il praticante in uno stato di trance che diventa più profondo quanto più abile diventi nella tecnica. Questo stato è necessario per accedere agli arti superiori dello Yoga, uno stato di meditazione in progressivo approfondimento che culmina nel risveglio spirituale.

9. Riduce il "Kapha Dosha"

Nella medicina tradizionale ayurvedica, Kapalabhati è pensato per ridurre i sintomi di uno squilibrio nel Kapha Dosha, una delle tre costituzioni del corpo. Si pensa che uno squilibrio di Kapha porti a una personalità opaca e inerte, pigrizia e testardaggine. Le persone con troppo Kapha sono spesso soggette a obesità, ipertensione, diabete e depressione.

10. Risveglia la Kundalini

Secondo antiche fonti yogiche, il ripetuto coinvolgimento dell'addome e del pavimento pelvico visto nei praticanti avanzati di Kapalabhati aiuta a stimolare il Muladhara chakra, il centro energetico più basso nel corpo sottile. Si pensa che questa stimolazione determini l'innalzamento del Kundalini, un misterioso sorgere di energia attraverso il canale centrale del corpo che si pensa preceda le esperienze mistiche.

respirazione kapalabhati

Kapalabhati è una delle tecniche più potenti di tutto l'Hatha Yoga.

Tuttavia, richiede una guida per diventare abile in questo, specialmente se desideri accedere ad alcuni degli effetti più sottili. Come sempre, un insegnante esperto è fondamentale.

Noi offriamo yoga intensivo retrmangia e corsi di formazione per insegnanti che presentano un'istruzione approfondita in Kapalabhati, così come tutte le altre principali tecniche di Pranayama.

Contattaci oggi e troveremo l'opzione migliore per le tue esigenze!

Meera Watt
Meera Watts è la proprietaria e fondatrice del Siddhi Yoga. È conosciuta in tutto il mondo per la sua leadership di pensiero nel settore del benessere ed è stata anche riconosciuta come una delle 20 migliori blogger internazionali di yoga. I suoi scritti sulla salute olistica sono apparsi su Elephant Journal, CureJoy, FunTimesGuide, OMtimes e altre riviste internazionali. Meera è un'insegnante di yoga e terapista yoga, anche se ora si concentra principalmente sulla guida del Siddhi Yoga, sul blog e sul trascorrere del tempo con la sua famiglia a Singapore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Hai una domanda? Contattaci subito!