Come far funzionare i rimedi ayurvedici – Parte 2 – Variazioni stagionali

rimedi ayurvedici

Introduzione

L'Ayurveda dice che il corpo umano è una parte dell'universo. Segue un bioritmo naturale allineato al movimento della terra intorno al sole. La rivoluzione della Terra intorno al sole crea le stagioni. Viviamo l'estate quando la terra è più vicina al sole e l'inverno quando è la più lontana. La vita sulla terra è allineata a questi cambiamenti stagionali.

Ogni essere vivente deve costantemente adeguarsi ai cambiamenti stagionali. Questa flessibilità metabolica forma un bioritmo regolare che sostiene la vita contro i cambiamenti stagionali erosivi. Se ti allinei a questo bioritmo universale, navigherai attraverso i cambiamenti stagionali senza malattie. Ma, se non sei preparato per loro, potresti schiantarti da una stagione all'altra. Questo atterraggio di fortuna metabolico crea un costante deterioramento fisiologico e malattie.

Inoltre, i cambiamenti stagionali sono i principali fattori di invecchiamento. I cambiamenti climatici possono sgretolare le rocce a lungo termine. Sono troppo potenti per i nostri corpi delicati. Tuttavia, possiamo contrastare l’effetto degli agenti atmosferici delle stagioni allineando le nostre abitudini alimentari e di stile di vita alle stagioni. L'Ayurveda consiglia cibo e stile di vita diversi per ogni stagione. Lo stesso vale anche per i rimedi erboristici! Un rimedio a base di erbe potrebbe funzionare benissimo in estate, ma potrebbe non produrre alcun effetto o effetti collaterali in inverno.

Impatto delle stagioni sul corpo umano

Per comprendere l'impatto stagionale sul corpo umano, dobbiamo comprendere il annuale dosha ciclo. In breve, i tre metabolici doshas seguono un ciclo crescente e calante, proprio come la luna durante tutto l'anno. Le stagioni spiegate nei libri ayurvedici come Ashthang Hridya e la charak samhita si basano sui modelli che di solito sperimentiamo in India, ma poiché diverse parti del mondo hanno diversi modelli di stagioni, quindi di solito ciò che si vede in occidente è che ci sono 4 stagioni (non come 6 stagioni in India). Ad esempio –

Annuale Vata Ciclo

Vatadosha si accumula nel corpo durante l'estate. Manifesta il suo squilibrio metabolico durante la stagione delle piogge e si calma gradualmente all'inizio dell'inverno (settembre-ottobre). Durante questo periodo, il corpo è più incline a vata disturbi come dolori muscolari, dolori articolari, prurito, indigestione, costipazione, gonfiore, ecc. Vata le persone dominanti sperimentano sintomi più pronunciati rispetto ad altri tipi di corpo. Questo vata lo squilibrio è la ragione per cui l'articolazione preesistente peggiora durante la stagione delle piogge.

Nota: nel mondo occidentale la stagione autunnale o autunnale è secca, fredda e ventosa, quindi è la stagione Vata e di solito Vata si aggrava in questa stagione

Annuale Pitta Ciclo

Pittadosha raggiunge il suo massimo all'inizio dell'inverno (settembre-ottobre), si riduce e trova equilibrio nei successivi due mesi invernali (novembre-dicembre). L'eccesso pitta ricomincia ad aumentare durante la stagione delle piogge (luglio-agosto). In questo periodo dell'anno, è comune provare una sensazione di bruciore, febbre, movimenti lenti e un aumento di tutti i tipi di disturbi infiammatori. Pitta i dominanti possono avvertire sintomi gravi rispetto ad altre costituzioni.

Nota: nella stagione estiva occidentale è la stagione della pitta poiché è calda, luminosa, acuta e intensa, quindi Pitta vizia in questa stagione

Annuale Kapha Ciclo

Kaphadosha si accumula nel corpo durante l'inverno (dicembre-gennaio). Esplode le sue proporzioni naturali nella stagione primaverile (febbraio-marzo). E infine, Kapha riacquista il suo naturale equilibrio durante l'estate (aprile-maggio). Tuttavia, durante il kapha squilibrio, potresti sperimentare kapha sintomi come intorpidimento, raffreddore, tosse, disturbi respiratori, stitichezza, ecc. Kapha le persone dominanti sono più inclini a questi sintomi se hanno condizioni re-esistenti correlate.

Nota: tardo inverno e primavera ... stagione kapha

Questo è un grande cambiamento per il corpo. Tuttavia, abbiamo un metabolismo molto robusto. In una normale condizione di salute, il corpo si adatta perfettamente a tutti questi cambiamenti.

Rimedi erboristici e cambi di stagione

La febbre in primavera è diversa da quella estiva o dalle piogge. Questo dosha il ciclo è la ragione della differenza. Ed è per questo che devi scegliere un rimedio a base di erbe che si adatti alla stagione dosha condizione. In caso contrario, il rimedio a base di erbe potrebbe non produrre alcun effetto.

Cerchiamo di capire la compatibilità delle erbe per la febbre/influenza stagionale. Tutte le febbri hanno pitta dominanza. Ma anche una febbre stagionale influenza la loro dominante dosha.

  1. Durante la stagione delle piogge, si verifica la febbre a causa di vatadosha. Pertanto, i rimedi erboristici dovrebbero bilanciare vatadosha. Il cardamomo verde aiuta a bilanciare entrambi pitta ed vatadoshaS. Il tè al cardamomo può aiutare a stimolare il sistema digestivo e ad eliminare le tossine dal corpo.
  2. L'amla è un'erba ideale per la febbre stagionale all'inizio dell'inverno. squilibrato pitta provoca questa febbre. L'amla cresce naturalmente durante l'inizio dell'inverno e apporta effetti antinfiammatori e antipiretici senza pari. È uno dei migliori rimedi per la febbre stagionale all'inizio dell'inverno.
  3. Kapha domina la febbre stagionale durante la primavera. Il miele è un ottimo rimedio per entrambi pitta ed kapha. Pertanto, è un'opzione compatibile per la febbre in primavera.

I rimedi sopra menzionati sono semplici rimedi con un solo ingrediente. Esibiscono la variazione stagionale delle migliori opzioni a base di erbe.

Se stai usando il miele per la febbre nella stagione delle piogge, potresti comunque ottenere alcuni benefici. Il risultato dipende da diversi fattori come tipo di corpo, capacità digestiva, età, ecc. Tuttavia, l'uso di erbe adatte alla stagione è sempre l'opzione migliore.

far funzionare i rimedi ayurvedici

Come trovare il miglior rimedio stagionale

Può sembrare difficile trovare il rimedio a base di erbe più adatto. Tuttavia, il processo è logico e semplice.

Passaggio 1: conosci te stesso

Il primo passo per trovare un rimedio ayurvedico compatibile è accertare il tuo tipo di corpo. Puoi scoprire il tuo tipo di corpo utilizzando i quiz ayurvedici online. Il modo migliore per determinare il proprio tipo di corpo è consultare di persona un medico ayurvedico.

Passaggio 2: trova il tuo rimedio

Trovare possibili rimedi erboristici in base al tipo di corpo e alle condizioni di salute. Diciamo, ad esempio, che stai cercando il miglior rimedio per la febbre. La febbre è il risultato di un eccessivo pitta dosha. Tuttavia, la primavera porta un ciclico kapha squilibrio. Di conseguenza, se hai la febbre per un comune raffreddore in primavera, anche questa febbre sarebbe eccessiva kapha. Alcuni dei comuni rimedi erboristici per la febbre sono:

  1. Tulsi foglie di tè
  2. Tè alle foglie di menta

Oggi puoi cercare online il file effetti di un'erba sul tuo dosha. Ciascuno dei precedenti dosha opzioni è adatto per uno specifico tipo di corpo e condizione di salute.

Tulsi foglie di tè

Tulsi aiuta a bilanciare kapha ed Vata dosha. Pertanto, il tè tulsi può funzionare meglio per kapha ed vata tipi di corpo. Tuttavia, da quando

Inoltre, Tulsi aiuta a controllare sia la febbre che il comune raffreddore. È anche un'ottima opzione per complicazioni come tosse, pesantezza o mancanza di respiro.

Tè alle foglie di menta

La maggior parte delle persone crede che la menta abbia un effetto rinfrescante e aiuti ad alleviare pitta. Ma è un vata ed kapha erba equilibrante. Al contrario, aumenta pitta dosha.

Il tè alla menta è anche benefico per le persone con eccesso kapha or vata, o in caso di febbre causata da eccesso kapha or vata. Tuttavia, pitta le persone dominanti dovrebbero evitarlo mentre soffrono di febbre.

La febbre indotta dal freddo è il tentativo del corpo di eliminare gli agenti patogeni e il muco, quindi tutti i rimedi che alleviano kapha sono utili. Tuttavia, alcuni potrebbero essere più utili di altri. Alcuni rimedi erboristici può anche creare complicazioni!

Pertanto, è sempre utile utilizzare con attenzione i rimedi erboristici per ottenere i migliori risultati.

togliere

I trattamenti a base di erbe falliscono a causa dell'ignoranza dell'impatto stagionale sul corpo, sui disturbi e sul trattamento. Il corpo segue un annuale dosha ciclo. Questo dosha ciclo è il fattore prominente che decide il successo o il fallimento di un rimedio a base di erbe. Se usi un rimedio erboristico incompatibile con la stagionalità dosha condizione, potresti riscontrare risultati nulli o negativi. Ma se provi un rimedio erboristico che riequilibri la stagionalità dosha dominanza, otterrai un risultato istantaneo e duraturo.

Pronto a sbloccare l'incredibile potenziale dell'Ayurveda? Iscriviti al nostro Corso di certificazione Ayurveda e immergiti in un mondo di guarigione e benessere naturali. Ottieni approfondimenti sui principi e le tecniche dell'Ayurveda e impara come sfruttare il suo potere per promuovere salute e vitalità ottimali. Fai il primo passo verso una carriera appagante o una crescita personale unendoti a noi oggi!

formazione online per insegnanti di yoga 2024
Dott.ssa Kanika Verma
La dottoressa Kanika Verma è un medico ayurvedico in India. Ha studiato medicina e chirurgia ayurvedica presso il Govt Ayurveda College di Jabalpur e si è laureata nel 2009. Ha conseguito ulteriori diplomi in gestione e ha lavorato per Abbott Healthcare dal 2011-2014. Durante quel periodo, la dottoressa Verma ha usato la sua conoscenza dell'Ayurveda per servire organizzazioni di beneficenza come volontaria sanitaria.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Mettiti in Contatto

  • Questo campo è per scopi di convalida e deve essere lasciato invariato.

Contatto su WhatsApp