fbpx

Cos'è la salute perfetta secondo l'Ayurveda?

salute perfetta

Introduzione

L'Ayurveda ha una definizione speciale di "sano". La parola sanscrita per sano è "svastica”, una parola dal significato bellissimo. Emerge da due parole di base: swa+stha. Se stesso significa sé e quello significa stabile. Quindi un essere stabile nel suo l'esistenza è veramente sana, sia a livello fisico, emotivo o spirituale.

La definizione iniziale di salute perfetta nella medicina moderna è assenza di malattie. Ma l'OMS ha rivisto questa definizione per includere il benessere emotivo.

Tuttavia, il benessere mentale è sempre stato parte integrante dell'Ayurveda.

Inoltre, l’Ayurveda va oltre la salute emotiva. Si parla del salute spirituale ed evoluzione di un individuo. Gli antichi vedici credevano che il vero sviluppo di un essere vivente fosse spirituale. Lo sviluppo mentale e fisico segue l'evoluzione spirituale. Quindi, se sei un essere altamente evoluto nelle dimensioni spirituali, la tua mente e il tuo corpo trasuderanno lo splendore spirituale.

Sommario

"SwáSthya” (sinonimo di sano) in sanscrito significa una persona stabile nel suo sé fisico, emotivo e spirituale. Questa definizione ayurvedica di salute fa emergere un approccio avanzato all'assistenza sanitaria, un approccio fondato sulla connessione mente-corpo.

Definizione di salute perfetta

Il seguente shloka dall'antico testo sulla chirurgia ayurvedica, Sushrut Samhita dà la definizione più completa di perfetto stato di salute.

Samadoshasamagnisamadhatumalah kriya

Prassnnatmendriya mana swastyamitiabhidiyate

Sushrut Samhita, Sutrathan, 10/15

Solo quello con un equilibrato dosha (sistemi fisiologici), agni (fuoco digestivo), dhatu (tessuti corporei), mal (escrezione).

con i sensi gioiosi, l'anima, la mente è (perfettamente) sana.

Questo verso parla di tutti i fattori responsabili del perfetto equilibrio fisiologico e psicologico. E quando tale salute è ben preservata, può essere difficile trovare persone malate! Per questo, nell'antichità, la malattia veniva attribuita alla Provvidenza. Con una perfetta conservazione della salute, solo il destino può far ammalare!

Questa definizione si rivolge alle tre dimensioni della salute: fisica, emotiva e spirituale.

Sotto salute fisiologica, la definizione parla dell'equilibrio nei bioritmi metabolici (dosha) Del forte fuoco digestivo (agni), sistemi di tessuti robusti (dhatu), e processi escretori impeccabili. Sul piano psicologico, la definizione enumera la salute di atma (anima), endria (sensi), e uomo (mente).

L'equilibrio

In termini di assistenza sanitaria, la maggior parte di noi crede che di più sia meglio. Quindi, corriamo dietro a più nutrizione, più integratori per la salute e così via. Ma né più né meno è buono. Tutto in equilibrio, in una quantità adeguata, è buono. Anche l'elisir si trasforma in veleno in eccesso.

La parola "sama” significa equilibrio. L'equilibrio è il fattore cruciale nell'Ayurveda. Quando ci concentriamo sull'equilibrio, non dobbiamo preoccuparci né di meno né di più. Inoltre, l'equilibrio è generale. L'equilibrio in una parte del corpo porta naturalmente equilibrio ad altre parti o sistemi del corpo.

Quindi, l'equilibrio è la chiave, non di più! Diamo un'occhiata a un'elaborata esplorazione di questa definizione per portare le perle inestimabili della saggezza ayurvedica.

Sommario

La definizione classica di Ayurveda parla di un perfetto equilibrio di fattori metabolici come il bioritmo naturale, i tessuti, la digestione, l'escrezione e lo stato equilibrato dell'anima, della mente e dei sensi.

L'aspetto fisiologico

Samadosha

L'Ayurveda crede che ogni persona abbia un tipo di corpo distinto. Ci sono tre modelli metabolici primari nell'Ayurveda: vata, pitta, e kapha. Questi modelli hanno più sottocategorie.

Ogni modello metabolico ha caratteristiche distinte. Per esempio, vata le persone dominanti amano il calore, mentre pitta le persone dominanti sono più a loro agio con il raffreddamento del cibo e lo stile di vita.

Per una salute perfetta, una persona dovrebbe mantenere un equilibrio in dosha o schemi metabolici. e dosha oppure i bioritmi sono i fattori più cruciali per la conservazione della salute. Tutte le altre funzioni metaboliche dipendono dai bioritmi.

La parola dosha significa "qualcosa che corrompe o diffama". Così, doshas sono i fattori essenziali per i disturbi. Uno squilibrio in dosha crea una scappatoia in cui i fattori patogeni possono penetrare. Se hai un equilibrio dosha nel tuo corpo, non ci sarà spazio per far prosperare le malattie.

Samagni

Secondo l'Ayurveda, la digestione è il cuore del metabolismo. È la porta sia per la nutrizione che per le malattie. Ad esempio, se hai una digestione equilibrata, questa digestione estrarrà senza sforzo i nutrienti dal cibo ingerito e brucerà i patogeni.

Ma se la agni è sbilanciato, quindi si avrà un effetto contrastante. L'apparato digerente non sarà in grado di scomporre il cibo. Ma invece, potrebbe produrre tossine dal cibo sotto digerito. Queste tossine metaboliche o ama formano un centro di incubazione per i disturbi.

Inoltre, è importante notare che tutti i tipi di Ayurveda hanno un sistema digestivo diverso. Ad esempio, il tipo di corpo dominante pitta ha il sistema digestivo più forte, mentre vata ha una capacità digestiva casuale. Il tipo di corpo dominante Kapha ha una digestione lenta. Poiché ogni tipo di corpo ha un diverso sistema digestivo, anche il loro punto di equilibrio della digestione è diverso. Per esempio,

  • In generale, puoi bilanciare una digestione a dominante pitta con erbe rinfrescanti come liquirizia, rosa, finocchio, ecc.
  • Il tipo di corpo vata naturalmente freddo, secco e leggero richiede cibo/erbe calde, pesanti e oleose per mantenere la digestione in equilibrio.
  • Il tipo di corpo kapha freddo, grasso e pesante richiede cibi ed erbe caldi, asciutti e leggeri.

Quindi, ognuno di noi ha un punto di equilibrio personalizzato.

Samadhatu

Secondo l'Ayurveda, ci sono sette dhatu fondamentali: rasa (succo/chilo digerito), rakta (sangue), mansa (muscoli), meda (tessuto adiposo), asthi (ossa), majja (midolli) e shukra (secrezioni riproduttive). . Questi dhatu si formano l'uno dall'altro nella suddetta sequenza. Ad esempio, il sangue si forma dal chilo.

Tuttavia, può esserci un sistema tissutale squilibrato nel corpo. Ad esempio, se le cellule del corpo non rimangono abbastanza a lungo nel tessuto muscolare, ma si trasformano in tessuto adiposo; quindi, qualunque cosa tu faccia, potresti non essere in grado di guadagnare muscoli o eliminare il grasso in eccesso dal corpo.

Ma, con sistemi di tessuti equilibrati, avrai una quantità appropriata di tutti i tessuti, sia che si tratti del tessuto adiposo che del tessuto muscolare.

Malakriya

C'è una cosa più importante del cibo: l'escrezione. L'escrezione è il processo di pulizia fondamentale che preserva lo stato di omeostasi. Senza un'adeguata escrezione, molte tossine metaboliche si accumulano nel corpo. Queste tossine ostacolano la normale fisiologia e creano una scappatoia per i fattori patogeni.

I nostri corpi hanno un sistema escretore molto efficiente con più canali di rimozione dei rifiuti. La principale rimozione dei rifiuti avviene attraverso la materia fecale e l'urina. Ma sudore, sebo, lacrime, pelle morta, capelli, muco in eccesso, ecc. sono tutte parti di un processo di pulizia ad ampio raggio.

Ancora una volta, una maggiore escrezione non va bene. L'equilibrio è la chiave! Ad esempio, una minore escrezione può portare a stitichezza, gonfiore, ecc.; mentre un'escrezione eccessiva può portare a movimenti lenti. Meno escrezioni sono meglio di più perché i rifiuti creano anche calore nel corpo attraverso la fermentazione. Contribuisce al sistema di gestione della temperatura del corpo!

Secondo la sequenza dei versi, l'equilibrio in dosha promuove naturalmente un equilibrio in agni. Un agni equilibrato porta incidentalmente all'equilibrio nel sistema tissutale. E i sistemi tissutali bilanciati affrontano un'usura minima. Pertanto, bilanciano anche l'escrezione dei rifiuti.

Sommario

In Ayurveda, l'equilibrio è la chiave per un metabolismo perfetto. Un equilibrio nei modelli metabolici (dosha), nella digestione, nei tessuti corporei e nell'escrezione porta naturalmente a un perfetto equilibrio fisiologico.

L'aspetto psicologico

Prassnnatm

L'Ayurveda include la salute spirituale come fondamento della salute psicologica. Questo verso menziona prima la felicità dell'atma (anima), o una sensazione di beatitudine. Perché la felicità dei sensi e della mente è di breve durata.

La meditazione, la ricerca della saggezza, le buone azioni portano tutte allo stato di beatitudine. Inoltre, quando hai un'anima felice, potresti non aver bisogno di fare nulla in più per i piaceri sensuali o mentali. Emergono incidentalmente dallo stato beato dell'anima.

Endria

La felicità sensuale è la seconda più importante. Sono più semplici e facili da realizzare. Tuttavia, ci sono due modi per soddisfare i sensi, quello giusto e quello sbagliato. Ad esempio, mangiare la frutta può essere un'esperienza piacevole per le papille gustative, ma lo è anche mangiare la pizza. Pertanto, quando iniziamo con la contentezza dell'anima, atterriamo sulla strada giusta per compiacere i nostri sensi e fare le scelte giuste. Quando l'anima è contenta, sarai più felice con i frutti che con il cibo spazzatura!

Che cosa

La mente governa i sensi. Pertanto, il Maestro Charak avrebbe dovuto menzionare la mente prima dei sensi. Ma i piaceri mentali sono più complicati della beatitudine o dei piaceri sensuali. Possono anche essere quelli giusti o quelli sbagliati.

Tuttavia, producono un impatto più complesso. Ad esempio, il piacere sensuale sbilanciato può portare a: disturbo alimentare compulsivo. Ma la radice dei disturbi sensuali risiede nello stress mentale. Possiamo concentrarci sulla tranquillità e sul piacere mentale. Tuttavia, la vera pace mentale discende attraverso un’anima beata. E i piaceri mentali sono di breve durata.

Sommario

Anima beata, sensi e mente insieme creano un perfetto equilibrio psicologico. Un'anima beata conduce naturalmente al piacere sensuale e mentale incontaminato.

togliere

L'Ayurveda presenta una definizione impeccabile e completa di salute - swasthya (colui che è stabile fisiologicamente e psicologicamente. L'aspetto psicosomatico dell'Ayurveda è unico. Non si esaurisce con l'equilibrio emotivo. Conta anche la felicità sensuale e la beatitudine dell'anima come parte integrante di perfetta salute psicologica.

Questa è un'introduzione di base al concetto di salute in Ayurveda. Spero che queste informazioni incoraggino tutti ad esplorare la profondità della saggezza ayurvedica.

Iscriviti ora e intraprendere un viaggio alla scoperta di sé e alla guarigione

Dott.ssa Kanika Verma
La dottoressa Kanika Verma è un medico ayurvedico in India. Ha studiato medicina e chirurgia ayurvedica presso il Govt Ayurveda College di Jabalpur e si è laureata nel 2009. Ha conseguito ulteriori diplomi in gestione e ha lavorato per Abbott Healthcare dal 2011-2014. Durante quel periodo, la dottoressa Verma ha usato la sua conoscenza dell'Ayurveda per servire organizzazioni di beneficenza come volontaria sanitaria.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Contattaci

  • Questo campo è per scopi di convalida e deve essere lasciato invariato.

Contatto su WhatsApp