Che cos'è Dhatu – 7 Dhatus (tessuti corporei) in Ayurveda

cos'è Dhatu

Introduzione

In Ayurveda tutti parlano dosha, i fattori di corruzione. Tuttavia, pochissime persone conoscono i fattori di sostegno nel nostro corpo: il dhatu.

doshas sono i sistemi di guida del corpo. Ma quello che guidano sono i dhatuS. La parola dhatu deriva dalla parola sanscrita "Dharan". dhatu significa “colui che sostiene”.dhatus sono i fattori metabolici che sono i prodotti dell'anabolismo o dei processi di costruzione nel corpo. Sono stazioni di crescita, moltiplicazione e funzionamento. il Dhatu è paragonabile al sistema dei tessuti della moderna scienza medica. È importante notare che il dhatu non è esclusivamente un'entità fisicamente presente. dhatu è più di un concetto che è presente in tutto il corpo in diverse forme e proporzioni. dhatu possono anche essere chiamate le unità strutturali del corpo.

Ci sono tipi di 7 dhatus definito in Ayurveda. Loro includono:

Rasa

Rasa è il primo dhatu che si forma dopo il digestione del cibo. Perciò, Rasa può essere descritto come un estratto nutritivo che viene assorbito dall'intestino e fatto circolare in tutto il corpo per il nutrimento generale. Rasdhatu è la fonte di tutti gli altri tessuti. Rasdhatu ha la funzione di nutrire e impartire la vita (preer) ad ogni cellula del corpo.

Quindi Rasdhatu può essere descritto in modo più appropriato come il fluido tissutale che fuoriesce dai vasi sanguigni e si diffonde nel tessuto, fornendo nutrimento a parti diverse. Rasdhatu è un sito di Kaphadosha ed è fresco e stabile.

Rasdhatu è anche il precursore del prossimo dhatu - rakta

Sommario

Rasdhatu forma come il prodotto finale del processo digestivo cioè l'essenza del cibo digerito. È il fluido nutritivo che fornisce nutrienti vitali a tutte le cellule del corpo. Rasa si trasforma in rakta (sangue) nel processo di riqualificazione dei tessuti.

rakta

Raktadhatu è la seconda dhatu. È formato dall'essenza di rasadhatu. Raktadhatu è equivalente al tessuto sanguigno nel corpo. La parola rakta significa quello che si trasforma in un colore rosso (attraverso il azione del fuoco). Secondo il testo ayurvedico (Sushrut Samhita), raktavahastrotasa (canale) o il sistema circolatorio hanno radici nel fegato e nella milza. Secondo la fisiologia moderna, la disintossicazione del sangue avviene nel fegato. La milza è spesso chiamata il "cimitero dei globuli rossi". È il luogo in cui i vecchi globuli rossi vengono sostituiti con quelli nuovi.

La funzione di Raktadhatu è chiamato "Jeevan”(sostenere la vita). La parola Jeevan significa attività indotta dalla vita. Il sangue dovrebbe circolare “prana vayu” o ossigeno nel corpo. L'ossigeno è la fonte di tutta l'energia e l'attività del corpo. rakta aiuta a mantenere la temperatura corporea, pattuglia il corpo e uccide i patogeni. rakta è il sito di pittadosha ed è oggetto di costante trasformazione chimica.

Raktadhatu è il precursore del prossimo dhatu - Mansa

Sommario

rakta (sangue) forme dalla trasformazione di rasa (succo digerito/chilo) nel fegato. È il veicolo dell'apporto nutritivo e di "prana" (ossigeno) in tutte le cellule del corpo.Raktadhatu è la materia prima per il successivo tessuto superiore: i muscoli.

Mansa

La parola "Mansa” significa muscolo o carne. Deriva da una radice sanscrita “kli” che significa “colui che si allunga”. La funzione primaria di Mansadhatu è “lepan” o avvolgimento/mascheramento. Secondo la definizione ayurvedica di Mansadhatu, è il tessuto che nutre/riempie il corpo, ricopre gli organi interni, è collegato ai tendini (snayu), legamenti ed è responsabile della contrazione e del rilassamento. Mansadhatu forme mansadhara kala o uno strato muscolare su tutto il corpo. Mansadhatu è responsabile di tutti i tipi di attività volontaria e involontaria nel corpo.

Mansadhatu è il sito di Kapha Dosha. La stabilità e la forza dei muscoli sono derivati ​​di Kapha Dosha.

Mansadhatu è il precursore del Meddhatu.

Dhatu nell'ayurveda

Sommario

Mansa (tessuto muscolare) avvolge il corpo e fornisce uno strumento per tutte le attività, volontarie o involontarie. Nella fase successiva, il tessuto muscolare si dissolve per formare tessuto adiposo.

Meda

Il quarto dhatu o il sistema tissutale è Meddhatu. La parola meda significa quello che lubrifica/inumidisce/oli. Meddhatu è presente intorno a quasi ogni organo e articolazione. La funzione primaria di medadhatu è lubrificare. Facilita il facile spostamento nella cavità interna agendo come uno strato di rotolamento.

Il tessuto adiposo protegge anche gli organi interni da shock o lesioni esterne. I depositi di grasso addominale proteggono gli organi vitali nella cavità addominale. Allo stesso tempo, il rivestimento adiposo flessibile aiuta l'addome ad espandersi se necessario.

Il tessuto adiposo è anche un punto di deposito di molti nutrienti liposolubili. Secondo l’Ayurveda, Meddhatu è la fonte del sudore. Pertanto, aiuta anche nel processo di escrezione periferica.

Il tessuto adiposo è fondamentale per la conservazione del calore. Agisce come una coperta che fornisce un ulteriore strato di isolamento tra la pelle e il corpo interno. Il tessuto adiposo in animali come l'orso polare è fondamentale per la loro sopravvivenza nel gelido freddo del polo nord!

L'eccesso aumenta medadhatu può portare a obesità e bassa resistenza. Meddhatu è il sito di Kapha Dosha. È dominato da Jala elemento (fluido).

Meddhatu è la fonte per il prossimo dhatu - Asti

Sommario

Il quarto tessuto meda (tessuto adiposo) fornisce una copertura protettiva, un efficace assorbimento degli urti, un accumulo di grasso e nutrimento e conservazione del calore. Meddhatu forma le ossa nella fase successiva del metabolismo.

Asti

Secondo Fisiologia ayurvedica, Quando medadhatuviene cotto nel fuoco metabolico, la sua umidità viene estratta/essiccata dal Vayu elemento. Così un tessuto indurito chiamato Asti o si forma tessuto osseo nel corpo. Astidhatu forme astidhara kala o lo strato/scheletro osseo all'interno del corpo.

La funzione primaria di Astidhatu è "Dharana” o per tenere il corpo. Astidhatu fornisce supporto al corpo, aiuta nel movimento e nella locomozione, protegge gli organi interni dalle lesioni (ad esempio: la gabbia ossea protegge i polmoni e il cuore, le ossa craniche proteggono il cervello e il midollo spinale).

Astidhatu è la dimora di vatadosha. Pertanto gravi disturbi di asti sono legati a iper o ipoattività, ad esempio: lussazione, usura, secchezza delle articolazioni, mancanza di lubrificazione, ecc.

Astidhatu è la base per la formazione del 6° dhatu - Maja

Sommario

Asti oppure il tessuto osseo fornisce la struttura di base e il supporto al corpo. È la base per il movimento del corpo. Asti si dissolve per dare origine alla successiva struttura tissutale –Majja (midolli).

Maja

Majjadhatuè descritto come il “Saar” o essenza del Astidhatu in due modi. In primo luogo, majjadhatuè formato dal Astidhatu, in secondo luogo, Majja (midollo osseo) si trova nella cavità ossea. La funzione primaria di majjadhatuè definito come "purana” o per riempire/impacchettare un vuoto/spazio.

Maja o il midollo osseo riempie lo spazio all'interno del midollo di ossa grandi e piccole. In alcuni testi ayurvedici anche il cervello che riempie la cavità cranica viene chiamato majjadhatu. Maja è il sito di Kaphadosha ed è principalmente dominato da Jala elementi (fluidi).

Majjadhatu è il prodotto intermedio tra asthiddhatu e la finale dhatu - Shukra

Sommario

Maja (midollo) indica il tessuto che riempie le cavità del corpo, compreso il midollo osseo. Ad esempio, il liquido cerebrospinale circonda il cervello. Maja evolve per formare il tessuto corporeo finale – Shukra o tessuto riproduttivo.

Shukra

Secondo l'Ayurveda indiana, Shukra o sperma/uova sono formati da majjadhatu. La scienza moderna afferma che gli spermatozoi si formano nello scroto. Tuttavia, secondo recente ricerca, gli spermatozoi possono essere creati dal midollo osseo. Questo lo indica Maja fornisce la materia prima adeguata per la formazione degli spermatozoi. Questa materia prima viene trasportata allo scroto attraverso il sangue.

La parola "Shukra" deriva dalla radice "” che significa puro. Shukra oppure le cellule riproduttive (spermatozoi/uova) sono le ultime dhatu del corpo. È come uno studente che ha iniziato come matricola (Rasa) che finalmente si laurea come studioso (Shukra). È il più puro o il più raffinato di tutti dhatu.

Shukradhatu è presente sia negli uomini che nelle donne ed è responsabile della riproduzione. Lo dice l'Ayurveda shukradhara kala o lo strato riproduttivo è presente in tutto il corpo. Significa che tutti i processi di riproduzione sono regolati da Shukra, sia che si tratti della riproduzione di una cellula cutanea o di una cellula nervosa. Gli spermatozoi formati nello scroto sono solo una parte altamente concentrata del Shukra si diffondono su tutto il corpo e sono formati dal shukradhara kala o strato di generazione dello sperma nello scroto.

Shukradhatu include lo sperma, lo sperma e altre secrezioni che partecipano al processo riproduttivo (secrezioni dalla ghiandola prostatica, vagina, ecc.). È l'origine della forza vitale sottile – Oja

Sommario

Shukra è tessuto riproduttivo. È presente sia negli uomini che nelle donne. Negli uomini forma gli spermatozoi e nelle donne gli ovuli. È il tessuto più raffinato che forma Ojas o la forza vitale.

togliere

Il dosha e la dhatu sono la base funzionale per far funzionare il metabolismo nel corpo. Tuttavia, dhatu o il tessuto fondamentale fornisce la piattaforma per dosha funzionare. Inoltre, dhatu sono strutture tangibili, mentre doshas sono sistemi che controllano le funzioni metaboliche. Dunque, dhatu sono il fondamento della vita. Fedeli al loro significato, sostengono la vita nel corpo.

I sette essenziali dhatu - rasa (succo digerito), rakta (sangue), mansa (muscolo), meda (tessuto grasso), Asti (ossatura), Majja (midollo), e Shukra (tessuto riproduttivo) si formano in una sequenza regolare. Il precedente dhatu converte per formare il tessuto superiore.

Sei affascinato dalle antiche pratiche curative dell'Ayurveda? Nostro Corso di certificazione Ayurveda è progettato per immergerti in questa profonda tradizione e fornirti le conoscenze e le competenze per promuovere il benessere. Iscriviti ora e intraprendere un viaggio di auto-scoperta e guarigione.

Questo blog è un graffio sull'iceberg chiamato dhatu. Spero che ciò porti a una comprensione di base del dhatu struttura a te.

Fonti 1
  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5652933/
Dott.ssa Kanika Verma
La dottoressa Kanika Verma è un medico ayurvedico in India. Ha studiato medicina e chirurgia ayurvedica presso il Govt Ayurveda College di Jabalpur e si è laureata nel 2009. Ha conseguito ulteriori diplomi in gestione e ha lavorato per Abbott Healthcare dal 2011-2014. Durante quel periodo, la dottoressa Verma ha usato la sua conoscenza dell'Ayurveda per servire organizzazioni di beneficenza come volontaria sanitaria.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Rimani in contatto

  • Questo campo è per scopi di convalida e deve essere lasciato invariato.

Contatto su WhatsApp